Dicono di Noi 2020


DICONO DI NOI 2021


MAGGIO 2021 - IL MONDO DI SUK
La conversazione/Polo della Pietrasanta: dal cuore di San Leucio al centro di Napoli. Quel primo esperimento di economia sociale

Il virus retrocede per effetto della vaccinazione collettiva e la cultura avanza. Con incontri anche in presenza. Sabato 29 e domenica 30 maggio nell’ambito del calendario del Comune di Napoli “Maggio dei Monumenti” doppio appuntamento organizzato dal Patto educativo di comunità “Olimpiadi dei Saperi Positivi” e l’associazione EnterprisinGirls. Alle 11,30 al Polo museale della Pietrasanta di Napoli (via dei Tribunali) una conversazione a più voci sulla produzione delle sete di San Leucio dalla Real Colonia del Settecento a oggi. LEGGI TUTTO


APRILE 2021 - IL MONDO DI SUK
Hackaton Napoli/Dopo il Covid: l’economia riparte dalle donne. Scommettendo su territorio e orizzonti multiculturali

L’effetto Covid si è abbattuto sulle donne come un uragano. La pandemia ha non solo ha peggiorato il divario tra Nord e Sud, ma ha aggravato il problema della disoccupazione femminile, facendo crollare le imprese “rosa”. Eppure la crisi provocata dal lockdown per ridurre il contagio da virus può diventare il punto di partenza da cui ricominciare, puntando su territorialità e brand locali. E sulla forza delle donne. LEGGI TUTTO


APRILE 2021 - OTTO PAGINE
Campania, Ciarambino (M5s): 42mila donne hanno perso il lavoro

"La recessione provocata dall'emergenza sanitaria ha sferrato il colpo più duro all'occupazione femminile in Campania. Basti pensare che nel solo 2020 sono ben 42mila le donne che in Campania hanno perso il proprio lavoro". Così la capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle in Campania, Valeria Ciarambino e il presidente della Commissione regionale speciale Sviluppo e Innovazione, a margine dell'audizione con la consigliera di Parità Domenica Lomazzo e la presidente l'associazione Enterprisingirls Francesca Vitelli. "Dobbiamo approfittare di questa crisi per mettere mano a questioni strutturali che riguardano la fragilità del lavoro femminile nella nostra regione, approfittando delle risorse in arrivo con il Recovery. LEGGI TUTTO


APRILE 2021 - ITALIA 2 TV
In Campania 42mila donne hanno perso il lavoro. Ciarambino e Saiello: “Invertire la rotta”

In Campania il settore dell’imprenditoria femminile è composto prevalentemente da micro e piccole imprese, penalizzate da fragilità strutturale e scarsità di strumenti culturali e tecnici per accedere a informazioni, ai bandi e al credito. Inoltre la nostra è una regione che non ha mai messo in campo politiche di conciliazione famiglia-lavoro, dunque sempre più donne sono costrette a scegliere tra il mantenimento del posto di lavoro e la cura della casa e dei figli. Ed è nostro dovere lavorare per individuare gli strumenti adeguati per colmare questi gap”. Così la capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino e il presidente della Commissione regionale speciale Sviluppo e Innovazione, a margine dell’audizione con la consigliera di Parità Domenica Lomazzo e la presidente l’associazione Enterprisingirls Francesca Vitelli. LEGGI TUTTO


APRILE 2021 - ONDA NEWS
"42MILA DONNE HANNO ERSO IL LAVORO IN CAMPANIA. INVERTIRE LA ROTTA" Il monito di Ciarambino e Saiello

La recessione provocata dall’emergenza sanitaria ha sferrato il colpo più duro all’occupazione femminile in Campania. Basti pensare che nel solo 2020 sono ben 42mila le donne che in Campania hanno perso il proprio lavoro”. Così la capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino e il presidente della Commissione regionale speciale Sviluppo e Innovazione Saiello a margine dell’audizione con la consigliera di Parità Domenica Lomazzo e la presidente dell’associazione Enterprisingirls Francesca Vitelli. LEGGI TUTTO


 


FEBBRAIO 2021 - STAMPA ITALIANA
Ripresa del made in Italy, Vitelli: «Siamo tra le macerie ma ce la faremo»

Il presidente di Enterprisin Girls: «Spesso si scrive che il tessuto economico dell’Italia è composto dalle Pmi. Non è così: la vera ossatura la fanno le microimprese, che hanno delle specificità strutturali. In primis la flessibilità e la fragilità». L’unione fa la forza. Perché la ripresa del made in Italy passa dai territori, dalla rete di relazioni umane, dalla cultura e dall'identità.
A capirlo e metterlo in pratica, molto prima della pandemia, è stata un’associazione che si chiama Enterprisin Girls. Nome inglese ma italianissima. E con una forte vocazione europeista. A fondarla ci ha pensato la consulente Francesca Vitelli insieme a un gruppo di imprenditrici e libere professioniste che operano in tutta Italia in settori diversi.  LEGGI TUTTO


FEBBRAIO 2021 - LE TRASFORMAZIONI DELLA DONNA
L'ARTE DI COSTRUIRE

"Essere costruttive è una dote che richiede molta creatività. Permette di ricavare il meglio da ciò che si ha a disposizione. Anche nei momenti meno facili. Una vera e propria arte che le donne conoscono e praticano, in famiglia e sul lavoro. Il gruppo di amiche che fa riferimento all’associazione EnterprisinGirls, ha costruito una rete di relazioni e sinergie per valorizzare questa capacità creando la campagna “Costruttrici”, che accoglie anche gli uomini, perché insieme si lavora meglio."

Lo racconta Francesca Vitelli, presidente dell’associazione. LEGGI TUTTO


FEBBRAIO 2021 - DODICI MAGAZINE
PROVACI CON CORAGGIO E DETERMINAZIONE

Leadership femminili, il nuovo modo di fare impresa di Francesca Vitelli e Ornella Auzino che si raccontano.
Viviamo in un mondo distratto e in continua evoluzione. Corre da un giorno all’altro, arrancando verso un futuro a tratti incerto, e plasmato da un progresso che si lascia dietro la scia di un passato costruito su canoni difficili da scardinare, soprattutto nell’universo del lavoro, dove l’affermazione maschile è sempre più presente.

Eppure, molte aziende hanno voluto ampliare lo sguardo, e posare l’attenzione sul versante opposto, ottenendo risultati promettenti grazie all’aumento della leadership femminile. Manager e imprenditori donna che si sono fatte largo tra la folla per ottenere la giusta misura del proprio ruolo, dimostrando di poter raggiungere il successo senza rinunciare alla loro identità. LEGGI TUTTO
 


GENNAIO 2021 - IL MONDO DI SUK

Comunicazione/L’associazione EnterprisinGirls lancia l’energia della costruzione. Tra impresa, libere professioni e terzo settore.

«Questo è il tempo dei costruttori. I prossimi mesi rappresentano un passaggio decisivo per uscire dall’emergenza e per porre le basi di una stagione nuova. Non sono ammesse distrazioni. Non si deve perdere tempo. Non vanno sprecate energie e opportunità per inseguire illusori vantaggi di parte. È questo che i cittadini si attendono».

E’ il fulcro del discorso pronunciato il 31 dicembre scorso dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Concluso un anno segnato dalla pandemia, il Capo dello Stato si è rivolto alla nazione con spirito di rinascita che parte dal pragmatismo della costruzione.

Alla necessità di questa energia si ispira l’associazione EnterprisinGirls presieduta da Francesca Vitelli che apre questo 2021 con una campagna di comunicazione per far conoscere costruttrici e costruttori che ne fanno parte. LEGGI TUTTO